Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete
OncologiaMedica.net
Neurologia
Ematologia.net

Pulmicort Turbuhaler nella terapia inalatoria di affezioni delle vie respiratorie a carattere infiammatorio, come asma e bronchite cronica


Pulmicort Turbuhaler contiene il principio attivo Budesonide, appartenente al gruppo dei corticosteroidi.
La Budesonide ha un effetto antinfiammatorio e trova impiego nella terapia inalatoria di affezioni delle vie respiratorie a carattere infiammatorio, come l'asma e la bronchite cronica.

Può contribuire all'efficacia terapeutica di Pulmicort rinunciare a fumare. Questo suggerimento è rivolto soprattutto a coloro che soffrono di enfisema polmonare ( dilatazione degli alveoli polmonari ).
Pulmicort Turbuhaler non si può usare in caso di ipersensibilità nota verso il principio attivo Budesonide.

L'effetto di Pulmicort Turbuhaler compare solo parecchie ore dopo l'inalazione. L'effetto massimo viene raggiunto solo dopo 1-2 settimane di trattamento.
Per questi motivi, Pulmicort non è indicato per il trattamento degli attacchi acuti d'asma né delle esacerbazioni acute di una bronchite cronica.

L'uso di principi attivi appartenenti alla categoria dei corticosteroidi riduce le capacità di difesa dell'organismo nei confronti delle malattie infettive.
Il rischio di contrarre una malattia infettiva è più ridotto quando si usa per via inalatoria Pulmicort Turbuhaler che quando si segue un trattamento orale con altri corticosteroidi ( es. in compresse ). Durante la terapia con Pulmicort il paziente dovrebbe comunque evitare possibili fonti di malattie infettive.

Per la cura di affezioni polmonari di origine infettiva, comprese la tubercolosi e le micosi a carico dei polmoni, si può impiegare Pulmicort Turbuhaler solo se contemporaneamente ci si sottopone a una terapia antibiotica mirata e/o si assumono medicamenti contro le infezioni fungine.
E' opportuno informare immediatamente il medico se nel corso del trattamento con Pulmicort Turbuhaler compare una malattia infettiva. Soprattutto la varicella e il morbillo possono assumere un decorso grave, che deve essere curato adeguatamente.

In caso di dosaggio eccessivo o impiego per lunghi periodi, non si può escludere la possibilità di un rallentamento della crescita nei bambini.
Per questa ragione è necessario tenere sotto stretto controllo il tasso di crescita dei bambini ai quali viene somministrato Pulmicort Turbuhaler per un lungo periodo.

Viene raccomandata prudenza quando parallelamente all'uso del preparato si assumono per lungo tempo certi medicamenti per la terapia di affezioni fungine ( es. Ketoconazolo ).

Quando si assume Pulmicort Turbuhaler per il trattamento della BPCO ( broncopneumopatia cronica ostruttiva ), è necessario informare il medico qualora dovessero insorgere i seguenti sintomi, che potrebbero essere un indizio di polmonite: febbre o brividi, produzione accentuata di muco o colore inusuale dello stesso, tosse forte o evidente difficoltà respiratoria.

In base alle esperienze fatte finora, non sono noti rischi per il bambino se il medicamento è usato correttamente in gravidanza. Tuttavia non sono ancora state compiute indagini scientifiche sistematiche. Per prudenza la paziente dovrebbe rinunciare nella misura del possibile ad assumere medicamenti durante la gravidanza e il periodo d'allattamento.

Sulla base di esami regolari, il medico stabilisce la posologia adeguata al caso del paziente.

Di solito i bambini dai 4 ai 6 anni devono inalare 100 mcg 2 volte al giorno ( 200 mcg al giorno ). Se necessario si può aumentare la dose a 200 mcg due volte al giorno ( 400 mcg al giorno ).
Bambini dai 6 anni: 100-200 mcg 2 volte al giorno ( 200-400 mcg al giorno ). Se necessario si può aumentare la dose fino a 400 mcg 2 volte al giorno ( 800 mcg al giorno ).
In caso di asma lieve, all'inizio del trattamento: 100-200 mcg 2 volte al giorno o 200-400 mcg 1 volta al giorno al mattino o alla sera.

Adulti, pazienti anziani e adolescenti di età superiore ai 12 anni 100-400 mcg 2 volte al giorno ( 200-800 mcg al giorno ) oppure 200-400 mcg 1 volta al giorno.
Se necessario si può aumentare la dose a 800 mcg 2 volte al giorno ( 1600 mcg al giorno ).

Turbuhaler è un inalatore di polvere a dosi multiple, con il quale per ciascuna inalazione viene rilasciata una ridotta quantità di polvere contenente il principio attivo. Con l'aspirazione attraverso l'inalatore, la polvere raggiunge direttamente i polmoni.
È importante inspirare profondamente e con forza attraverso il boccaglio.
Dopo avere inalato la dose prescritta, sciacquare la bocca con acqua.
È possibile che durante l'inalazione il pazinete non avverta il principio attivo né sapori particolari, dal momento che la quantità erogata è molto ridotta.
I bambini si possono curare con Pulmicort soltanto sotto la sorveglianza di adulti.

Il boccaglio deve essere pulito settimanalmente strofinandolo con un panno asciutto. Per la pulizia del boccaglio non bisogna mai usare acqua.

Con l'applicazione di Pulmicort Turbuhaler possono manifestarsi i seguenti effetti collaterali: In rari casi, durante l'uso del preparato compare un sapore leggermente amaro. Occasionalmente possono manifestarsi leggere irritazioni della mucosa faringea con difficoltà di deglutizione, tosse e raucedine.
In rari casi, il trattamento può provocare un'infezione da lieviti ( mughetto ) localizzata alle mucose buccali e faringee, che ha l'aspetto di una patina biancastra. In questi casi, si raccomanda di consultare subito il medico curante. La comparsa di una infezione fungina è più rara se si sciacqua la bocca con acqua o si lavano i denti dopo l'uso del preparato.
Si sono potuti osservare nervosismo, irrequietezza, depressione, disturbi comportamentali e reazioni d'ipersensibilità associate ad irritazioni cutanee.
Raramente, possono manifestarsi reazioni allergiche gravi.
In rari casi, i medicamenti da somministrare per via inalatoria possono provocare spasmi alle vie respiratorie ( broncospasmi ). ( Xagena2017 )

Fonte: Swissmedic, 2017

Pneumo2017 Farma2017


Indietro