Farmaexplorer.it
Xagena Mappa
Medical Meeting
Mediexplorer.it

Antiaritmici: la posologia di Frequil


Frequil è un farmaco a base del principio attivo Flecainide acetato, appartenente alla categoria dei farmaci antiaritmici e nello specifico antiaritmici di classe IC.

Frequil trova indicazione nel trattamento di:

tachicardia nodale reciprocante atrioventicolare; aritmie associate a sindrome di Wolff-Parkinson-White e condizioni simili con vie di conduzione accessorie, se altri trattamenti non sono risultati efficaci;

aritmia ventricolare parossistica sintomatica grave e potenzialmente fatale che non ha risposto ad altre forme di terapia. Anche nel caso in cui altri trattamenti non siano stati tollerati;

aritmie atriali parossistiche ( fibrillazione atriale, flutter atriale e tachicardia atriale ) nei pazienti con sintomi invalidanti dopo conversione, posto che vi sia un'effettiva necessità di trattamento sulla base della gravità dei sintomi clinici, qualora altri trattamenti sono risultati inefficaci. A causa dell'aumento del rischio di effetti proaritmici è necessario escludere cardiopatie strutturali e/o compromissione della funzione ventricolare sinistra.

Posologia

L'inizio della terapia a base di Flecainide acetato e le modifiche della dose devono avvenire sotto la supervisione del medico e monitorando l'elettrocardiogramma ( ECG ) e i livelli plasmatici.
Per alcuni pazienti, durante tali procedure, potrebbe essere necessaria l'ospedalizzazione, specialmente per quei pazienti con aritmie ventricolari fatali.

Nei pazienti con una cardiopatia organica preesistente e specialmente in quelli con anamnesi di infarto del miocardio, il trattamento con Flecainide deve essere iniziato solo se altri agenti aritmici, oltre a quelli della classe IC ( specialmente Amiodarone ), sono inefficaci o non tollerati e se il trattamento non-farmacologico ( chirurgia, ablazione, impianto di defibrillatore ) non è indicato.

Durante il trattamento è richiesto uno stretto monitoraggio medico dell'ECG e dei livelli plasmatici.

Adulti e adolescenti ( 13-17 anni di età )

Aritmie sopraventricolari: la dose iniziale raccomandata è di 100 mg al giorno. Dopo un periodo di 4-5 giorni si deve considerare un aumento di dose.
La dose ottimale è di 200 mg al giorno. Se necessario, la dose può essere aumentata ad un massimo di 300 mg al giorno.

Aritmie ventricolari: la dose iniziale raccomandata è di 200 mg al giorno. La dose massima giornaliera è di 400 mg e questa viene solitamente riservata a pazienti di costituzione robusta o quando è richiesto un rapido controllo dell'aritmia. Dopo 3-5 giorni, si raccomanda di regolare progressivamente la dose al livello minimo che mantenga l'aritmia sotto controllo. Durante un trattamento a lungo termine è possibile ridurre la dose.

Anziani

Nei pazienti anziani, la dose massima giornaliera iniziale deve essere di 100 mg al giorno poichè negli anziani la velocità di eliminazione di Flecainide dal plasma può essere ridotta.
Questo deve essere preso in considerazione quando si aggiusta la dose.
La dose nei pazienti anziani non deve superare i 300 mg al giorno.

Popolazione pediatrica

A causa della mancanza di dati su sicurezza ed efficacia, la Flecainide acetato non è raccomandata per l'uso nei bambini sotto i 12 anni d'età.

Livelli plasmatici

Sulla base della soppressione dei complessi prematuri ventricolari ( CPV ), sembra che per ottenere il massimo effetto terapeutico siano necessari livelli plasmatici di 200-1000 ng/ml.
Livelli plasmatici superiori a 700-1000 ng/ml sono associati a una maggiore probabilità di eventi avversi.

Pazienti con compromissione renale

Nei pazienti con significativa compromissione renale ( clearance della creatinina pari a 35 ml/min/1.73 m2 o meno ) la dose massima iniziale deve essere di 100 mg al giorno.
Quando la Flecainide è impiegata in questi pazienti, viene raccomandafa fortemente un frequente monitoraggio del livello plasmatico.
A seconda dell'effetto e della tollerabilità, la dose può in seguito essere aumentata con cautela.
Dopo 6-7 giorni la dose può essere aggiustata, a seconda dell'effetto e della tollerabilità.
Alcuni pazienti con insufficienza renale grave possono avere una clearance della Flecainide molto lenta e perciò una emivita prolungata ( 60-70 ore ).

Pazienti con compromissione epatica

Nei pazienti con compromissione della funzionalità epatica, il paziente deve essere strettamente monitorato e la dose non deve superare i 100 mg al giorno.
I pazienti con un pacemaker permanente in situ devono essere trattati con cautela e la dose non deve superare i 200 mg al giorno.

Interazioni farmacologiche

Nei pazienti trattati contemporaneamente con Cimetidina o Amiodarone è richiesto un attento monitoraggio.
In alcuni pazienti può essere necessario ridurre la dose e questa non deve superare i 200 mg al giorno.

I pazienti devono essere monitorati durante la terapia iniziale e di mantenimento. Durante la terapia, è raccomandato di eseguire ad intervalli regolari il monitoraggio dei livelli plasmatici e i controlli dell'ECG ( controllo dell'ECG una volta al mese e dell'ECG su lungo periodo ogni 3 mesi ).

All'inizio della terapia e quando la dose viene aumentata, l'ECG deve essere effettuato ogni 2-4 giorni.

Se la Flecainide viene utilizzata nei pazienti con restrizioni della dose, è necessario effettuare un frequente controllo dell'ECG ( oltre al regolare monitoraggio plasmatico della Flecainide ).

Ad intervalli di 6-8 giorni deve essere effettuato un aggiustamento della dose. In tali pazienti si deve effettuare un ECG nella seconda e terza settimana di trattamento per controllare la dose individuale.

Modo di somministrazione

Uso orale. Per evitare che il cibo interferisca con l'assorbimento del medicinale, la Flecainide deve essere assunta a stomaco vuoto o un'ora prima dei pasti. ( Xagena2017 )

Fonte: AIFA, 2017

Cardio2017 Farma2017


Indietro