Farmaexplorer.it
Xagena Mappa
Medical Meeting
Pneumobase.it

Sevre-Long per il trattamento di dolori persistenti di intensità media-forte e per la terapia di sostituzione nella dipendenza da oppioidi


Sevre-Long è un analgesico per il trattamento di dolori persistenti di intensità media o forte. È inoltre utilizzato per la terapia di sostituzione nella dipendenza da oppioidi nell'ambito di un intervento medico e psicosociale.

Sevre-Long capsule retard contiene un granulato che rilascia lentamente il principio attivo Morfina nell'apparato gastrointestinale, consentendo una durata d'azione di 24 ore.
Sevre-Long capsule retard va assunto generalmente solo una volta al giorno, cioè ogni 24 ore.

Controindicazioni

Sevre-Long non deve essere assunto se il paziente: è ipersensibile ( allergico ) al principio attivo Morfina o a una delle sostanze ausiliarie; soffre di gravi disturbi respiratori, cioè se il respiro è superficiale e rallentato ( depressione respiratoria grave ); soffre di una malattia cronica grave dei polmoni che comporta un restringimento delle vie respiratorie ( broncopneumopatia cronica ostruttiva [ BPCO ] grave ); ha dolori addominali acuti; presenta paralisi dell'attività intestinale ( ileo paralitico ); ha meno di 1 anno.

Precauzioni

E richiesta prudenza nella somministrazione di Sevre-Long in presena di: grave aumento della pressione nel cuore destro in seguito a ipertensione polmonare ( cuore polmonare grave ), asma bronchiale grave o disturbi respiratori, insufficienza epatica grave o insufficienza renale, insufficienza della tiroide ( ipotiroidismo ), insufficienza dei surreni ( malattia di Addison ), disturbi psichici causati dall'alcol o da intossicazioni, alcolismo o reazioni gravi a una disintossicazione dall'alcol, calcoli biliari o altre malattie delle vie biliari, infiammazione del pancreas ( pancreatite ), malattie intestinali ostruttive o infiammatorie, ipertrofia prostatica con difficoltà a urinare, pressione bassa o alta o di malattie cardiocircolatorie preesistenti, lesioni al capo, epilessia o aumentata propensione agli attacchi epilettici, assunzione di medicamenti del gruppo degli inibitori delle monoaminossidasi ( IMAO ).

L’assunzione di Sevre-Long non è indicata in concomitanza con una terapia a base di IMAO o nei 14 giorni successivi all’interruzione di una terapia di questo tipo, se la paziente sta allattando.

I pazienti in età avanzata o fisicamente deboli, presentano maggiore probabilità di manifestare effetti collaterali.

Sevre-Long capsule retard non deve essere sciolto e iniettato né inalato, in quanto questo potrebbe causare effetti indesiderati gravi, anche ad esito fatale.

Il contenuto delle capsule retard non deve essere masticato né sbriciolato, in quanto il principio attivo verrebbe liberato più rapidamente e si rischierebbe di assumere una dose potenzialmente letale di Morfina.

In caso di sospetta occlusione o paralisi intestinale ( i sintomi sono dolori addominali, evacuazione impossibile, eventualmente parete addominale dura ) la terapia con Sevre-Long deve essere subito interrotta.

Una assunzione prolungata di antidolorifici morfinosimili come Sevre-Long può determinare variazioni ormonali reversibili come ad esempio una diminuita funzionalità della corteccia surrenale con sintomi quali nausea, vomito, perdita di appetito, affaticamento, debolezza, capogiri o ipotensione arteriosa o una diminuita funzionalità degli organi sessuali con sintomi quali calo della libido, disfunzioni erettili o amenorrea.

Durante l'assunzione di Sevre-Long è necessario utilizzare un contraccettivo affidabile, in quanto il medicamento potrebbe essere dannoso per il bambino.

Alcuni medicamenti possono aumentare la probabilità che si manifestino effetti collaterali ( in particolare compromissione della funzionalità respiratoria, calo della pressione sanguigna, sonnolenza e/o riduzione dell'attenzione ), che nei casi più gravi possono determinare un profondo obnubilamento, il coma e la morte: altri analgesici simili alla Morfina ( oppioidi ); sonniferi e tranquillanti ( come ad es. le benzodiazepine ), alcuni medicamenti contro le allergie, il mal d'auto o la nausea; alcuni medicamenti contro la depressione e le psicosi; alcuni medicamenti per il trattamento delle crisi epilettiche e di alcuni tipi di dolori ( ad es. Fenitoina, Gabapentin e Pregabalin ), medicamenti per rilassare i muscoli ( miorilassanti ).

Durante il trattamento con Sevre-Long il paziente non deve bere alcolici. L’assunzione di alcol durante il trattamento con Sevre-Long può portare a sonnolenza eccessiva e aumentare il rischio che si manifestino gravi effetti collaterali quali la respirazione superficiale e il conseguente rischio di arresto respiratorio e perdita di coscienza, il che in casi gravi può portare a coma e alla morte.

Sevre-Long può ridurre la capacità di reazione, la capacità di condurre un veicolo e la capacità di utilizzare attrezzi o macchine.

Terapia antidolorifica

Con l'impiego prolungato di Sevre-Long può svilupparsi assuefazione. In tal caso è possibile che per ottenere l’effetto analgesico desiderato, il paziente potrebbe aver bisogno di una dose maggiore.

L'uso prolungato di Sevre-Long può inoltre generare dipendenza fisica. In caso di interruzione improvvisa del trattamento, possono verificarsi sintomi da astinenza, come irrequietezza, attacchi di sudorazione e dolori muscolari.
Nel caso in cui il paziente non necessiti più della terapia, si deve ridurre gradualmente la dose quotidiana d'intesa con il medico.

Terapia di sostituzione nella dipendenza da oppioidi

Il paziente in trattamento con Sevre-Long non deve assumere altri oppioidi, sonniferi e tranquillanti ( ad es. le benzodiazepine ), alcol o altri rimedi attivi sul sistema nervoso centrale senza il controllo del medico. La combinazione con Sevre-Long può avere effetti potenzialmente letali.

Gravidanza

Una assunzione prolungata di Sevre-Long durante la gravidanza può provocare l'insorgenza di sintomi da astinenza nel neonato.
Se Sevre-Long viene utilizzato durante il parto, può causare un rallentamento e appiattimento della respirazione ( depressione respiratoria ) nel neonato.

Effetti indesiderati

Molto spesso l'assunzione di Sevre-Long può causare stitichezza. Si può combattere questo disturbo con una alimentazione ricca di fibre e con l'assunzione di sufficienti quantità di liquidi, ma spesso è necessaria la prescrizione, in aggiunta, di un lassativo.

Terapia del dolore

Soprattutto all'inizio della terapia possono verificarsi molto frequentemente nausea e frequentemente vomito.
Possono essere prescritte delle terapie per nausea o vomito.

Con l'assunzione di Sevre-Long possono inoltre manifestarsi i seguenti effetti collaterali:

Frequenti: diminuzione o perdita dell'appetito, confusione, insonnia, vertigini, mal di testa, spasmi muscolari involontari, grave sonnolenza o stordimento ( sedazione ), dolori addominali, secchezza delle fauci, sudorazione, eruzioni cutanee, prurito, debolezza, stanchezza, malessere;

Occasionali: reazioni da ipersensibilità, eccitazione, euforia, allucinazioni, alterazioni dell'umore, attacchi epilettici, contratture muscolari, parestesie, disturbi della vista, vertigini, palpitazioni, arrossamento del volto, calo di pressione, svenimento ( sincope ), accumulo di fluidi nel polmone ( dopo un repentino aumento del dosaggio ), rallentamento e appiattimento della respirazione ( depressione respiratoria ), compromissione della funzione respiratoria, affanno, occlusione intestinale, alterazioni del gusto, disturbi digestivi, aumento dei valori epatici, eruzioni cutanee pruriginose ( orticaria ), ritenzione urinaria, ritenzione idrica ( edema ).

Possono inoltre verificarsi reazioni allergiche generali acute, disturbi del pensiero, disforia, farmacodipendenza, eccessiva sensibilità al dolore ( iperalgesia ), restringimento delle pupille, rallentamento della frequenza cardiaca, diminuzione dello stimolo della tosse, alterazioni dell'olfatto, dolori alla cistifellea ( coliche biliari ), assenza di mestruazioni ( amenorrea ), disturbi erettili, riduzione della libido, assuefazione in caso di utilizzo prolungato o sintomi da astinenza.

E' da tener presente che, nonostante l'assenza di mestruazioni, è possibile che si verifichi una gravidanza e quindi, anche in assenza di mestruazioni, è necessario utilizzare un contraccettivo efficace durante la terapia con Sevre-Long.

Terapia di sostituzione nella dipendenza da oppioidi

Gli effetti collaterali più frequenti che sono stati constatati con la terapia di sostituzione sono elencati di seguito:

Molto frequenti: sbalzi di umore, mal di testa, secchezza della bocca, stitichezza, nausea, vomito, sudorazione, sintomi di astinenza;

Frequenti: agitazione, depressione, disturbi del sonno, vertigini, palpitazioni, affanno, dolori addominali, diarrea, prurito, mal di schiena, minzione frequente;

Occasionali: occlusione intestinale. ( Xagena2017 )

Fonte: SwissMedic, 2017

Psyche2017 Med2017 Farma2017


Indietro